CHIAMA
030 72 82 644

Casa e rogito, si cambia!

Casa e rogito, si cambia!

E’ arrivato il conto di deposito per la tutela di chi compra casa.

La legge sulla concorrenza n. 124/2017 ha introdotto la facoltà per l’acquirente di richiedere il deposito del prezzo al notaio rogante fino alla trascrizione del contratto di compravendita.

In questo modo chi non trascrive il preliminare ha uno strumento in più per evitare la trascrizione di un gravame inaspettato a carico del venditore oppure che il venditore venda più volte lo stesso immobile a diversi acquirenti, con la conseguenza che tra essi prevale chi per primo trascrive.

In sostanza, fino a che l’acquisto non sia trascritto, non si ha la certezza che esso sia andato a buon fine.

Pertanto, la nuova legge afferma che quando

«richiesto da almeno una delle parti», il notaio deve tenere in deposito il saldo del prezzo destinato al venditore fino a quando non sia eseguita la formalità pubblicitaria con la quale si acquisisce la certezza che l’acquisto si è perfezionato senza subire gravami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up