CHIAMA
030 72 82 644

Scappa di casa e porta con sé il figlio: addebito?

Scappa di casa e porta con sé il figlio: addebito?

Via di casa con il figlio: però la fuga della donna non è sufficiente per addebitare a lei la separazione della coppia.

Abbandono.

Per i Giudici non vi sono dubbi sull’ «abbandono del domicilio familiare, con sottrazione del minore».

Tuttavia tale grave comportamento, discutibile, non viene considerato causa decisiva della «rottura matrimoniale».

Crisi.

Infatti, per la Cassazione, la fuga della donna non è catalogabile come causa esclusiva della crisi matrimoniale, poi sfociata nella separazione.

Logico, in sostanza, ritenre che a rendere «intollerabile la prosecuzione del rapporto» non è stata la fuga messa in atto dalla moglie, bensì il «logoramento», lento ma inesorabile, della vita di coppia.

In conclusione, «l’allontanamento dall’abitazione familiare» va considerata come una conseguenza di una crisi ormai irreversibile.

Corte di Cassazione n. 25072/17

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up