CHIAMA
030 72 82 644

RECESSO SCRITTO DAL CONTRATTO DI LOCAZIONE?

RECESSO SCRITTO DAL CONTRATTO DI LOCAZIONE?

La RISOLUZIONE del contratto di LOCAZIONE può avvenire anche attraverso una manifestazione tacita di volontà, salvo che non sia richiesta la forma scritta ad sustantiam dal contratto.

Ne consegue che in tale ultima ipotesi è obbligatoria la forma scritta della disdetta per la validità della risoluzione.Ne deriva che al contratto di locazione a uso abitativo ex 9 dicembre 1998, n. 431 NON si applica il principio di libertà delle forme, principio valido esclusivamente per quei contratti nei quali è richiesta la forma scritta per volontà delle parti.

Pertanto, l’inquilino che voglia disdire il contratto di locazione deve richiedere il recesso anticipato del contratto di locazione con un termine minimo di preavviso, e deve farlo utilizzando un documento di natura cartacea, come una lettera, da inviare obbligatoriamente con Raccomandata con ricevuta di ritorno.

La lettera dovrà contenere: dati essenziali del contratto; data di stipula contratto; data dalla quale far partire il recesso; indicazione dei motivi gravi (a fatti imprevedibili e involontari e sopravvenuti dopo la costituzione del rapporto di locazione e contratto); invito rivolto al proprietario di recarsi qualche giorno prima della fine del contratto per fare una constatazione delle condizione della casa e di eventuali danni causati; invito alla restituzione della caparra; firma dell’inquilino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up