CHIAMA
030 72 82 644

CONVIVENZA DI FATTO: ADDIO ASSEGNO

CONVIVENZA DI FATTO: ADDIO ASSEGNO

Il caso.

La ex moglie depositava ricorso contro la sentenza che Le aveva revocato l’assegno di mantenimento corrisposto dall’ex marito perché la stessa aveva instaurato una nuova convivenza.

Infatti, un report di un investigatore privato trovava che la ex moglie viveva, in maniera stabile e duratura, con un nuovo compagno.

Quindi, si deve considerare l’esistenza di nuova famiglia di fatto.

La soluzione.

Ancora una volta, la Suprema Corte conferma che “ la convivenza stabile e continuativa, intrapresa con un’altra persona, può comportare la cessazione dell’obbligo di corrispondere l’assegno di mantenimento “.

Pertanto, in caso di separazione legale dei coniugi e di formazione di un nuovo nucleo familiare di fatto da parte del coniuge beneficiario del mantenimento, indipendentemente dalla risoluzione del rapporto coniugale, avviene una rottura tra il preesistente modello di vita.

La ricerca, la scelta e il concreto perseguimento di un diverso assetto di vita familiare da parte del beneficiario dell’assegno fa venir meno la contribuzione periodica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll Up


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi