CHIAMA
030 72 82 644

Categoria:Diritto di famiglia

Separazione e spese per i figli: chi detrae?

Separazione e spese per i figli: chi detrae?

Il caso. La Commissione Tributaria Provinciale respingeva il ricorso di un padre avente a oggetto atto con cui l’Agenzia delle Entrate recuperava la metà delle detrazioni di imposta per carichi familiari. In particolare il padre ricorrente proponeva appello e ricorso per cassazione. Il riconoscimento delle detrazioni. Visto il verbale di separazione consensuale e le circostanze di […]

Leggi il seguito

NEW: DIRITTO ASSEGNO DIVORZILE ALL’EX?

NEW: DIRITTO ASSEGNO DIVORZILE ALL’EX?

IL CASO Dopo ventinove anni di matrimonio, a seguito di una separazione consensuale che nulla disponeva a titolo di contributo al mantenimento per l’uno o l’altro coniuge, la sentenza di divorzio prevedeva a carico dell’ex marito l’obbligo di corrispondere alla ex moglie un importo mensile a titolo di assegno divorzile. La Corte d’Appello negava il […]

Leggi il seguito

IL CONIUGE PUO’ NEGARE PER IL CONSENSO AL RILASCIO DEL PASSAPORTO?

IL CONIUGE PUO’ NEGARE PER IL CONSENSO AL RILASCIO DEL PASSAPORTO?

In effetti, il coniuge può negare il PROPRIO consenso al rilascio del passaporto o revocarlo. L’ art. 12 della Legge del 21/11/1967 n. 1185 prevede che “…  quando il titolare si trovi all’estero e … NON sia in grado di offrire la prova dell’adempimento degli obblighi alimentari pronunciati dell’autorità giudiziaria” l’altro coniuge ha diritto di negare […]

Leggi il seguito

ATTENZIONE: IL RIPENSAMENTO NON ESCLUDE IL DIVORZIO

ATTENZIONE: IL RIPENSAMENTO NON ESCLUDE IL DIVORZIO

Il caso. I coniugi firmavano congiuntamente la domanda di divorzio. All’udienza di comparizione personale delle parti la moglie revocava il consenso precedentemente prestato. IL TRIBUNALE dichiarava improcedibile la domanda congiunta di divorzio promossa con l’inziale accordo della moglie. La decisione veniva impugnata dal marito per la violazione e la falsa applicazione dell’art. 4 della legge […]

Leggi il seguito

SEPARAZIONE O DIVORZIO: NO AL BOLLO PER IL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE

SEPARAZIONE O DIVORZIO: NO AL BOLLO PER IL LIBRETTO DI CIRCOLAZIONE

In riferimento all’aggiornamento della carta di circolazione per trasferimento della proprietà di veicoli tra coniugi a seguito di separazione giudiziale o di sentenza di scioglimento del matrimonio, con la circolare n. 16965 del 12 luglio 2018, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ribadito la esenzione dall’imposta di bollo. In argomento, si legge nel […]

Leggi il seguito

SI PUO’ CAMBIARE RESIDENZA AL FIGLIO MINORE?

SI PUO’ CAMBIARE RESIDENZA AL FIGLIO MINORE?

In caso di separazione e/o divorzio capita spesso che il genitore collocatario dei figli voglia trasferirsi e cambiare residenza. Tale libertà incontra dei limiti. Infatti, il trasferimento dei minori ricade nell’ambito di quelle decisioni che i genitori devono assumere di comune accordo nell’interesse dei figli. A tal riguardo, anche recentemente, la Corte di Cassazione ha […]

Leggi il seguito

CONVIVENZA E CONTRIBUTI PER LA CASA: SI RESTITUISCONO?

CONVIVENZA E CONTRIBUTI PER LA CASA: SI RESTITUISCONO?

Il caso. Una donna dichiarava di aver avuto una relazione con un uomo dal 1987 al 2003 e che, durante quegli anni, entrambi avevano contributo, con i propri risparmi e con i contributi lavorativi personali, alla costruzione di una casa, eretta tra il 1995 e il 1997. Al cessare della relazione l’uomo aveva trattenuto per […]

Leggi il seguito

IL MUTAMENTO DELLA CASSAZIONE NON GIUSTIFICA MODIFICA ASSEGNO

IL MUTAMENTO DELLA CASSAZIONE NON GIUSTIFICA MODIFICA ASSEGNO

Il caso. Un marito chiedeva la revoca e/o la riduzione dell’assegno divorzile posto a suo carico in ragione dell’autosufficienza economica dell’ex moglie beneficiaria che, secondo il recente orientamento della Cassazione, comporta il venir meno dei presupposti per l’attribuzione dell’assegno in questione. La soluzione. La legge prevede che per disporre la revisione dell’assegno divorzile è necessario […]

Leggi il seguito

MATRIMONIO NULLO: NO AL MANTENIMENTO

MATRIMONIO NULLO: NO AL MANTENIMENTO

IL CASO. Il tribunale Ordinario pronuncia la separazione personale dei coniugi e dispone a favore dell’ex moglie un assegno di mantenimento di 250 euro mensili. Successivamente, il Tribunale Ecclesiastico dichiara nullo il matrimonio e, conseguentemente, anche i provvedimenti economici a favore della moglie che tale non fu mai. LA SOLUZIONE. Se il matrimonio celebrato in […]

Leggi il seguito

ASSEGNO DI MANTENIMENTO: NO ALLA COMPENSAZIONE

ASSEGNO DI MANTENIMENTO: NO ALLA  COMPENSAZIONE

Il caso. L’ex coniuge notificava alla ex moglie un atto di precetto per il pagamento di spese di lite. L’ex moglie si opponeva al pagamento in quanto affermava di essere, a sua volta, creditrice del marito per il mancato versamento del mantenimento suo e delle figlie.
 Il tribunale e la Corte d’Appello rigettavano le motivazioni […]

Leggi il seguito
Scroll Up